Gli italiani leggono poco e per quei pochi libri che leggono hanno pure ’sta fissa della carta... Be’, mo’ questo nuovo volume ve lo diamo anche stampato, senza più remore, moriranno degli alberi ma sarà colpa vostra: il nostro quinto libro arriva in tutte le vesti possibili, sia nel formato tradizionale di carta che nei formati ebook (escluso il PDF), sia a colori che in bianco e nero, a un prezzo variabile che va dalle tasche del boiardo di Stato a quelle del disoccupato neet quarantenne che vive con mamma. Vi arriva a casa via Amazon ovunque siate, oppure ve lo scaricate subito sul Kobo, o sul Kindle, o sull’iPad, o sul telefono. Quindi non avete scuse: accattatavìllo.

Possiamo presentarvelo copincollando spudoratamente una parte della prefazione? Bene, ecco qua.
Nell’Italia dei social network è accaduto un fenomeno curioso che non ha paragoni da nessun’altra parte nel mondo. Decine di migliaia di persone si sono trasformate in autori satirici. Ridiamo di tutto e di tutti. Forse è perché non c’è rimasto altro da fare, in un clima di declino da “fine impero”, preludio alla barbarie, che ci ricorda molto da vicino tanti crolli passati. O forse è perché sta accadendo dell’altro?
L’ultima volta che collettivamente abbiamo fatto una cosa del genere è stato all’inizio di un’autentica rinascita.
Lo facemmo con la decima arte, il Cinema. La letteratura cinematografica dell’immediato dopoguerra si trasformò lentamente ma inesorabilmente in un’unica sferzante satira che aveva come bersaglio fisso l’«italiano medio», quel borghese piccolo piccolo privo di spina dorsale un po’ mammone, un po’ cinico, un po’ imbroglione nonché arrogante, servile, perfido, bugiardo, egoista — e soprattutto senza scrupoli — che ha finito per costituire lo stereotipo umano dell’«italianità» moderna. Quale Paese al mondo è stato altrettanto denudato e psicanalizzato?, ha subìto processi così capillari e martellanti? Nessuno. Tra la fine degli anni 40 e la fine degli anni 70 ci siamo dati una montagna di schiaffi in faccia, dal Fellini dei “Vitelloni” al Monicelli di “Amici miei”, passando per le interpretazioni di Totò (che omaggiamo nel titolo del libro), Gassman, Sordi, Tognazzi, avendo come base di partenza le storie disperate del Neorealismo. Un’Italia che abbiamo irriso e che invece ora rimpiangiamo.

Ridere è piacere, sfogo, convivio. Un agire liberatorio, salutare, perfino rassicurante. Moto che nasce dall’intelligenza, è la capacità di guardare le cose non solo per come sono ma di immaginare rovesciamenti di situazioni, e dunque fare ipotesi alternative di realtà. Perciò la “meccanica matematica della comicità” rende evidenti le paure e i desideri, interferendo con la storia prefigurata allo scopo di liberare le emozioni: quelle stesse che entreranno in collisione con la nostra mente razionale, dando luogo a sentimenti, moti espressivi, stati d’animo, in ultima analisi rivoluzioni.
A questo, dunque, serve rileggere gli avvenimenti attraverso le battute, come si fa nell’opera. Con funzioni accessorie e suppletive quali per esempio quelle che dovrebbero appartenere ad altri: i media. I mezzi d’informazione di massa, formalmente una controparte dei poteri forti a tutela dei cittadini, non sono purtroppo altro che un’espressione mascherata — e a guardar bene ridicola — delle istituzioni che dovrebbero controllare e all’occorrenza biasimare. Le “armi” immediate come quelle della satira, del calembour, del black humour hanno quindi ancora oggi (specialmente oggi!) una loro funzione essenziale: servono a spiazzare, a irritare, a far riflettere. A cambiare un pochettino la mente. Quella mente popolare assopita dalle tv berlusconiane e dalla narrazione vincista del Renzismo che ci hanno tolto il ruolo di cittadini e relegati a meri consumatori.

E adesso forza, scegliete la vostra versione qua sotto.

 

Edizione cartacea de luxe a colori

Disponibile su Amazon in brossura con copertina flessibile, verniciatura opaca, tutte le pagine interne a colori. Formato 152,4 x 228,6 mm. Peso 272 g. Pagine 144.
€ 18,99

Edizione cartacea economica

Disponibile su Amazon in brossura con copertina flessibile, verniciatura opaca, pagine interne in bianco e nero. Formato 152,4 x 228,6 mm. Peso 272 g. Pagine 144.
€ 7,99

Edizione digitale

Disponibile su LibrarsiDaSoli.com nelle versioni ePub e Mobi, leggibili dagli e-reader e da tutte le app per smartphone e tablet che supportano i formati.
L’ePub è ottimizzato per essere letto anche su ‘iBooks’™ 1.0, sugli iPad di primissima generazione senza display Retina e con risoluzione 1024x768px.
Dimensioni files circa 19 Mb. Pagine circa 180 (scala digitale).
€ 2,99

Le altre nostre pubblicazioni sono a questo link.